IT | EN

nanomateriali
trattamento delle superfici

Dalla collaborazione di nta srl con la sua metodologia di pulizia brevettata, ecobuild specializzata in coating per ambienti esterni e per interni e colorobbia con il ce.ri.col centro ricerche dell'azienda leader nello sviluppo di sistemi nanostrutturati, è nato un innovativo sistema di pulizia e trattamento con coating a base di nanobiossido di titanio in sospensione acquosa.

L'utilizzo delle nanotecnologie per la protezione delle superfici lapidee e non, completa il procedimento di trattamento dei materiali puliti con la tecnologia idrodinamica brevettata da nta. L'applicazione di soluzioni nanotecnologiche nebulizzate infatti, produce un effetto conservativo sulle superfici che preservano nel tempo la loro integrità.

Oltre ai graffiti, anche gli inquinanti da emissione contribuiscono al deterioramento delle superfici delle strutture edili e delle infrastrutture del territorio. La maggior parte delle sostanze inquinanti sono di origine organica ed inorganica: gas di scarico, emissioni degli impianti termici, scarichi industriali, fumi, smog, muffe e batteri, composti volatili, polveri sottili.
La riduzione dell'inquinamento atmosferico può essere ottenuta con una reazione naturale, la fotocatalisi, operata da una sostanza detta fotocatalizzatore che, attivato dalla radiazione ultravioletta (uv) solare, ossida le sostanze inquinanti. Grazie alle sue proprietà ossidanti il biossido di titanio nella sua dimensione nanometrica (nano tio2) è capace di degradare gli inquinanti organici ed inorganici prodotti dalla combustione.

La fotocatalisi trasforma le sostanze inquinanti in piccolissime percentuali di sali (nitrati di sodio) e di anidride carbonica che si depositano al suolo e vengono rimossi per effetto del dilavamento della pioggia, mentre l'anidride carbonica si disperde in maniera naturale in ambiente. I composti ottenuti dalla degradazione sono sali solubili già presenti in atmosfera, prodotti in quantità irrilevanti e soprattutto innocui per l'ambiente e per la salute dell'uomo. Lo sporco potrà essere rimosso naturalmente dalla pioggia, o per mezzo di un lavaggio con acqua, senza che si formino aloni o gocce creando quindi una "superficie autopulente".


Campi di applicazione delle nanotecnologie

- Trattamento di facciate, pavimentazioni e manufatti in pietra;
- Trattamento dei monumenti;
- Trattamento impianti fotovoltaici;
- Trattamento superfici vetrate.

Vantaggi della tecnica

Questa metodologia comporta una serie di vantaggi tra cui:

- Creazione di un film protettivo che protegge e impermeabilizza le superfici trattate da fenomeni di corrosione non modificandone l'aspetto estetico e garantendo un effetto anti-macchia e anti-incrostazione;
- Creazione di un clearcoating protettivo antigraffiti;
- Riduzione dei lavaggi e delle sollecitazioni meccaniche ed abrasioni in genere;
- Riduzione dei costi di manutenzione e dei cicli di pulizia;
- Eliminazione dell'utilizzo di costosi ed inquinanti detergenti con conseguente beneficio in termini di tutela ambientale;
- L'applicazione su impianti fotovoltaici evita che lo sporco si annidi nelle porosità del vetro permettendo un livello della produzione sempre ottimale.  


Certificazione iso-9001
Certificazione iso-14001

contattaci

T. +39 011.996.16.42
F. +39 011.991.52.85
info@ntapplicate.it

Sede operativa:
Via delle Cartiere 40 10072 Caselle Torinese (TO)
Sede legale:
Via V. Donati n.14 10121 Torino
P.IVA 10070530018